Cerca

Sapere è una continua avventura

Diario di bordo - giorno n°1



"La cultura popolare è un continuo manifestarsi di fantasia, di creatività e di innovazione. I valori oggettivi di queste attività vengono accumulati in quello che si chiama tradizione, tecnica o artistica o come si vuole.

E di continuo, questi valori vengono verificati da altri atti di fantasia e di creatività, e quindi sostituiti quando si dimostrano superati. Così la tradizione è la somma in continua mutazione dei valori oggettivi utili alla gente. Ripetere pedestremente un valore, senza fantasia, vuol dire non continuare la tradizione ma fermarla, farla morire. La tradizione è la somma dei valori oggettivi della collettività e la collettività deve continuamente rinnovarsi se non vuole deperire".

Bruno Munari - FANTASIA - 1977 Edizione Universale Laterza


Nonostante siano passati quasi cinquant'anni sposo il suo pensiero.


Così nasce l'idea del murale che realizzerò a Terni presso l'Istituto Comprensivo Oberdan - Nobili Infanzia, in Via Fratelli Rosselli.


Il tema del bando indetto dal Comune era "Terni e il suo territorio, eccellenze ambientali e tradizioni".


Oggi, che sento il futuro lontano, quasi impossibile da immaginare, è proprio li che voglio trovare le tradizioni, è proprio a chi deve ancora crescere che affido le nuove visioni, è nei bambini che voglio credere.

Nella scuola pubblica, luogo dove vanno continuati a piantare semi buoni.

Dedico questo pezzo a loro.

Hanno tanto da dire, osservano, si interrogano, ci chiedono, immaginano.

E dovremmo guardarli con stupore, dovremmo sentirci responsabili del loro stare al mondo, perché al mondo li abbiamo messi noi e se le cose non dovessero andare la responsabilità sarebbe proprio la nostra.

Voglio guardarli con la malinconia del tempo passato, con la forza di un contadino che lavora la terra, con la speranza e l'ostinazione di vederli crescere donando loro gli strumenti migliori.

La conoscenza, la memoria e quei valori che non hanno prezzo, che sono universali.

L'umanità, imparagonabile a tutto il resto se non alla stessa natura del vivere.

Un murale per loro, per la scuola, spazio di crescita, confronto, ascolto, luogo in cui emozionarsi, scoprirsi, conoscersi. Luogo da difendere.

Ecco, la tradizione di Terni e il suo territorio sarebbe bello costruirla insieme, collettivamente, compenetrati.

Mattoni fatti da mille occhi e cuori, senza confini geografici e senza esclusione.

Per questo "Sapere è una continua avventura", mettersi in discussione lo è ancora di più.

E mentre noi raccontiamo ieri, qualcuno, tenendolo per mano oggi, ci farà vedere come sarà domani.

Questo murale verrà realizzato a fine estate e sogno nonostante il timore, di fare una festa per ritrovarci. Tutti.



A presto, per nuovi aggiornamenti.

Adesso ve beccate la romanticheria ma preparatevi a pagine di imprecazioni, frustrazione e balli di gruppo perché i nodi da sbrogliare non saranno pochi.


Giulia







25 visualizzazioni0 commenti

-

Privacy policy

-

Tutti i contenuti di questo sito sono proprietà intellettuale

di Giulia Ceccarani, PIVA 01564540555.