Cerca

I tortellini

Aggiornato il: lug 9

- Mini rubrica sugli oggetti estivi -




I tortellini ripieni di carne erano uno dei pasti che preferivo durante le vacanze al mare.

Portare il cibo in spiaggia voleva dire che:

_ in campeggio saremmo tornati soltanto la sera,

_ non saremmo andati nella spiaggia vicina ma avremmo preso la macchina per scovare nuovi posti da occupare con ombrelloni, formine e borse frigo.

I tortellini cotti la sera prima, ripassati con il sugo finto e cosparsi di parmigiano, il giorno dopo avevano un aspetto unico.

Incollati tra di loro li guardavo dall’alto con grande soddisfazione, li infilzavo con la forchetta e se ne prendevo tre avevo il boccone della fortuna, così pensavo.

Ricordo la transumanza dalla spiaggia alla pineta, uno dei tanti rituali che a pensarci adesso mi fa sentire dentro un film.

Prima si stendeva lo stuoino dove mettere il necessario per il pranzo, poi si apriva la borsa frigo e si estraevano in ordine:

i piatti,

le posate,

i fazzoletti,

l’acqua ghiacciata

e quel thermos che conteneva il "tesoro".

Con circospezione controllavo che non arrivassero formiche e poi mi perdevo dentro le forchettate e alla fine arrivava l'attesa.

Erano due ore eterne e il tempo veniva ucciso chiedendo come le gocce cinesi, quanto mancasse per fare il bagno, dormendo, ascoltando le discussioni sulla politica o su quello che avremmo mangiato la sera.


Adesso quando vado al mare al massimo porto un melone tagliato, un libro e la musica da ascoltare, invece di essere una grande comitiva siamo in pochissimi, ma adoro trovare con le orecchie, le famiglie nuove che replicano gli anni passati, i ricordi e il mettersi nei panni di chi tanti anni prima ci aveva sopportati.

Così facendo riesco ad addormentarmi ripensando alle vacanze antiche.

Non credo che siano meglio di quelle di oggi, penso solo che siano cambiate le priorità, crescendo mi sono ritrovata spesso in qualche città europea piuttosto che al mare, ma un pezzettino di me sorride immaginando di preparare i tortellini da portare in spiaggia a due mani più piccole delle mie.


Saluti dal mare immaginato,


Giulia


16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Il phon

La bacinella